12 OTTOBRE 2022


10.00 – 12.00

Strategic session promossa da BFWE

LE NUOVE EMERGENZE: ASSICURARE LE FORNITURE DI ACQUA ED ENERGIA IN UN CONTESTO AMBIENTALE E GEOPOLITICO IN CONTINUO MUTAMENTO

11.00 – 13.00

RETE E CARBURANTI: STRANDED ASSET O VOLANO DELLA MOBILITA’ ALTERNATIVA?

Promosso da Assopetroli-Assoenergia e unem

Il Pacchetto Fit for 55 è destinato ad avere un impatto profondo sull’offerta di prodotti e servizi per la mobilità. In un contesto normativo europeo che vede una forte spinta all’elettrificazione del trasporto leggero, quale sarà il ruolo della rete carburanti? In che modo l’infrastruttura che fa muovere l’Italia da quasi un secolo si sta preparando per rispondere alla sfida della transizione energetica? Quali rischi corre e quali le conseguenze per un servizio essenziale per la mobilità?

14.00 – 15.45

I PUNTI VENDITA PER LA MOBILITA': AMBIENTE TRA ECONOMIA CIRCOLARE E SOSTENIBILITA'

Promosso da unem

La rete carburanti sta cambiando per tenere conto della progressiva introduzione dei nuovi carburanti necessari alla transizione energetica. Il cambiamento non si limiterà ai prodotti e ai servizi che saranno forniti nei nuovi punti vendita per la mobilità ma coinvolgerà anche gli altri aspetti ambientali legati alla riqualificazione delle aree e alla gestione delle risorse, in un’ottica di sostenibilità e di economia circolare.

13 OTTOBRE 2022


Ore 10.00 – 12.00

Strategic session promossa da BFWE

INNOVAZIONE E RICERCA PER SMART CITIES CARBON FREE

Ore 11.30 – 13.00

IL GPL, IL CARBURANTE ALTERNATIVO DEL PRESENTE E DEL FUTURO: GLI SVILUPPI BIO E RINNOVABILI

Promosso da Assogasliquidi-Federchimica

Il GPL tra le soluzioni alternative si pone come il carburante ad oggi con numeri di eccellenza in termini sia di sviluppo e capillarità della rete di distribuzione sia di veicoli immatricolati e circolanti. Ma le potenzialità del prodotto e della infrastruttura potrebbero ancora essere meglio sfruttate tramite misure ad hoc che sostengano i consumatori che scelgono il GPL in un'ottica sia ambientale che di risparmio economico. Le Imprese sono impegnate in questo percorso di valorizzazione del prodotto anche attraverso un forte e concreto interesse a sviluppare in tutta la catena del valore l'utilizzo di bioGPL, così come di altri prodotti rinnovabili, quali ad esempio l'rDME da utilizzare in miscela. Il Convegno sarà l'occasione per fare il punto sulla situazione attuale, sulle potenzialità ancora da esprimere pienamente così come sul futuro del GPL in un'ottica bio e rinnovabile.

11.30 – 13.00

QUALE GESTORE PER LA MOBILITA’ DEL FUTURO

Promosso da FAIB-Confesercenti

In un mondo in rapida evoluzione, sotto l’incalzare della transizione ecologica e digitale, Faib si interroga sul futuro della mobilità in Italia e sui protagonisti futuri della rete energia per la mobilità, sui profili professionali necessari a gestire aree complesse multienergetiche e multiservizi. Il gestore tradizionale necessariamente dovrà confrontarsi con le nuove tecnologie energetiche e digitali e con le modalità gestionali di aree di servizi multipli. Si delinea la figura di un “manager d’area complessa” che necessita di una ridefinizione delle competenze e dei profili professionali. Il settore e i suoi attori principali come si stanno preparando ad affrontare le sfide della mobilità del futuro?

12.00 – 13.30

DIGITALIZZAZIONE DEI PAGAMENTI E SICUREZZA NELLA DISTRIBUZIONE CARBURANTI

Promosso da unem

La progressiva digitalizzazione dei pagamenti sulla rete carburanti ha consentito di aumentare sempre di più la quota degli incassi tracciati con ricadute positive per il contrasto all’illegalità, per la sicurezza dei lavoratori e per la tutela degli asset. Le nuove tecnologie di pagamento, introdotte a vantaggio di tutti hanno richiesto uno sforzo congiunto da parte delle aziende petrolifere e dei principali player dei circuiti di pagamento.

14.00 – 15.45

ASSEMBLEA FAIB-Confesercenti

Riservata ai dirigenti dell’organismo della federazione

16.00 – 18.00

LOW CARBON LIQUID FUELS NEI TRASPORTI: GLI IMPATTI SU LOGISTICA E DISTRIBUZIONE DEI CARBURANTI

Promosso da Assopetroli e Assocostieri

Il phase out del motore endotermico al 2035 prospettato dal Pacchetto Fit for 55 metterà davvero la parola fine allo sviluppo dei low carbon liquid fuels? L’assessment della Commissione europea sullo stato dell’arte dei carburanti a basse emissioni, atteso per il 2026, potrebbe cambiare le carte in tavola e aprire a un diverso scenario, nel quale il motore endotermico potrà continuare ad avere un ruolo chiave nel processo di decarbonizzazione dei trasporti. L’Italia, precorrendo questo auspicabile cambio di passo, ha già previsto specifici obblighi di immissione in consumo di biocarburanti sostenibili da utilizzare in purezza, che scatteranno già dal 2023, con l’obiettivo di ampliare il ventaglio di soluzioni per una mobilità a basse emissioni. Ma come affronteranno questa nuova sfida i comparti della logistica, della distribuzione e dell’autotrasporto?

16.00 – 18.00

SMART WORKING, MOBILITA’ E ASSETTO DELLA RETE

Promosso da FAIB-Confesercenti

La pandemia ha cambiato i comportamenti delle famiglie degli individui e delle imprese. Il lavoro agile, da remoto, ibrido o smart ha ridefinito- tra le tante altre conseguenze- anche la mobilità. È un tratto inedito e con molte probabilità strutturale delle società moderne, tant’è che nei recenti atti normativi si prefigurano le condizioni perché questo venga mantenuto e promosso ulteriormente. L’impatto diretto conseguente è un forte condizionamento sulle imprese e sui lavoratori, ma lo smart working ridisegna anche l’organizzazione e i tempi delle città, la mobilità e gli stili di vita. È una trasformazione che impatta su tutte le imprese, che dovrà essere gestita per valorizzarne gli aspetti rilevanti. Tutto ciò riguarda anche l’assetto della rete di distribuzione delle energie per la mobilità. Come si sta preparando il settore a queste rilevanti novità?

14 OTTOBRE 2022


10.00 – 12.00

Strategic session promossa da BFWE

NUOVE TECNOLOGIE PER LA SICUREZZA DELLE RETI DI FORNITURA DI ENERGIA

11.00 – 13.00

I PUNTI VENDITA PER LA MOBILITA’: COME CAMBIA LA RETE TRA ECONOMIA CIRCOLARE E SOSTENIBILITA’

Promosso da unem

L’impegno europeo a favore della decarbonizzazione e della transizione energetica porterà ad una profonda trasformazione della distribuzione dei carburanti. Per rispondere a queste sfide e ammodernare al contempo la rete stradale, ancora oggi numericamente ridondante e caratterizzata da una ridotta attività non oil e da erogati medi inferiori rispetto agli altri Paesi europei, le aziende associate unem hanno scelto di puntare sulla trasformazione delle “aree di servizio” in “punti vendita energie per la mobilità”. La rete del futuro da noi immaginata è una rete in grado di offrire agli utenti servizi di qualità, con attenzione primaria alla sostenibilità ambientale, alla diffusione dei carburanti alternativi e alle attività integrative sia commerciali che di assistenza all’auto e all’automobilista.